No products in the cart.

La sartoria napoletana

La sartoria napoletana è da lungo tempo sinonimo di eleganza, artigianato impeccabile e stile senza tempo. Questa forma d’arte ha radici profonde nella storia e nella cultura della regione. La sartoria napoletana si distingue per la sua attenzione ai dettagli, la qualità dei materiali e la maestria artigianale dei suoi sarti. Tra queste righe esploreremo la storia della sartoria napoletana, la sua importanza culturale e l’influenza che ha avuto sul mondo della moda.

Senza titolo-2_0002_NMP_0846
Senza titolo-2_0003_NMP_0840

 

La tradizione della Sartoria Napoletana risale a diversi secoli fa. La sua origine può essere fatta risalire all’epoca del Regno di Napoli, quando i nobili e gli aristocratici richiedevano abiti su misura realizzati da sarti altamente specializzati. Nel corso del tempo, la sartoria napoletana ha continuato a prosperare, passando da generazione in generazione e mantenendo intatte le tecniche artigianali tradizionali.

Una delle caratteristiche distintive della sartoria napoletana è il suo approccio leggero e sartoriale. Gli abiti napoletani sono famosi per la loro vestibilità impeccabile e il comfort. I sarti napoletani utilizzano spalle naturali, pizzi a mano e costruzioni senza rinforzi interni eccessivi, creando capi che sembrano quasi una seconda pelle.

 

 

1351. La confraternita dei sartori

È il 1351 quando, nella chiesa di S. Eligio al Mercato a Napoli, nacque la Confraternita Dei Sartori 🎖️

E’ molto lunga la storia della sartoria maschile napoletana. E’ piena di grandi nomi e di grandi storie, di famiglie che hanno iniziato in piccole botteghe e che ora sono a capo di grandi industrie. Alla fine del 1400 a Napoli fioriscono piccole industrie di lana e seta proponendo tagli e tessuti ambiti in tutte le corti europee.

L’eleganza partenopea si afferma in maniera evidente nel Settecento quando Napoli è al culmine dello sfarzo, capitale del Regno delle due Sicilie, centro socioeconomico, punto di riferimento della moda non meno di Londra e Parigi.

Nell’Ottocento la corte Borbonica respingeva la moda francese del momento a favore di tendenze locali aggiungendo dettagli fiammeggianti per i loro abiti.

Sono i grandi sarti a fare grande Napoli nell’Ottocento: l’estro, l’incomparabile manualità, l’opulenza dei negozi e la raffinatezza delle stoffe affascinano re e capi di stato. Le strade della città accolgono la nobiltà europea e i sarti la vestono di nuovi tagli e colori, dettando le tendenze dell’epoca.

La sartoria napoletana continua negli anni la sua ascesa: il Novecento è il momento dei grandi nomi della sartoria maschile, come Marinella, Kiton e Isaia, capaci di trasformare piccole botteghe artigiane in grandi industrie simbolo dell’eleganza Made in Naples.

Le giacche si accorciano, le linee si ammorbidiscono, i tessuti, anche quelli più pesanti, sono trattati con tale sapienza da risultare confortevoli e portabili. Un rapido rinnovamento dettato e imposto dall’altissima qualità artigiana dei nomi che si sono imposti sulla scena sartoriale partenopea.

 

 

La Rilevanza Culturale

La sartoria napoletana è profondamente radicata nella cultura di Napoli e ha un ruolo importante nella promozione dell’artigianato locale. I sarti napoletani sono considerati dei veri e propri custodi delle tradizioni e delle tecniche tramandate di generazione in generazione. Questa eredità culturale si riflette nei dettagli unici e nell’eccellenza dei capi realizzati.

Negli ultimi decenni, la sartoria napoletana ha guadagnato nuovamente una reputazione internazionale e sta influenzando il mondo della moda globale. Marchi di lusso rinomati hanno collaborato con sarti napoletani per offrire abiti di alta qualità ai loro clienti. Celebrità, politici e uomini d’affari di tutto il mondo hanno cercato i servizi di sartorie napoletane per ottenere abiti personalizzati e unici.

Senza titolo-2_0000_NMP_0927

LA “Sartoria Napoletana” di Gino Cimmino

Tra le sartorie napoletane di prestigio, la “Sartoria Napoletana di Gino Cimmino” si distingue per la sua lunga tradizione e la continua ricerca dell’eccellenza.

Fondata nel 1953, l’azienda ha consolidato la sua reputazione grazie alla passione e all’abilità del suo fondatore, Gino Cimmino, e della sua equipe di sarti esperti. La sartoria di Gino Cimmino è rinomata per la realizzazione di abiti su misura che riflettono lo stile e la personalità di ogni cliente.

Ogni capo realizzato da Gino Cimmino è frutto di un processo artigianale meticoloso. Gli abiti sono creati con l’utilizzo di tecniche tradizionali, garantendo una qualità senza compromessi e una vestibilità impeccabile. Ogni cliente viene accompagnato in un viaggio unico.

I Principi di Spagna presso la Sartoria di Gino Cimmino

La Sartoria Napoletana di Gino Cimmino ha avuto l’onore di accogliere i principi di Spagna, Don Pedro e Don Jaime di Borbone, durante la loro visita a Napoli. Questo illustre evento ha segnato un ulteriore riconoscimento internazionale per l’azienda e la tradizione sartoriale napoletana nel suo complesso.

La visita dei principi di Spagna è stata una testimonianza dell’eccezionale reputazione di Gino Cimmino nel mondo della moda su misura. La sartoria si è distinta per l’abilità nel creare abiti sartoriali impeccabili e su misura, capaci di soddisfare anche i gusti più esigenti.

Durante la loro visita, i principi di Spagna sono rimasti colpiti dall’attenzione ai dettagli e dalla precisione artigianale che caratterizzano la produzione di Gino Cimmino. La maestria degli sarti ha lasciato un’impressione duratura sui principi, che hanno espresso il desiderio di indossare abiti sartoriali realizzati appositamente per i loro prossimi appuntamenti diplomatici.

La Sartoria Napoletana di Gino Cimmino ha risposto con entusiasmo alla richiesta dei principi, intraprendendo un processo di creazione su misura per realizzare abiti che esprimessero eleganza e raffinatezza. Gli abiti sartoriali, realizzati utilizzando i migliori tessuti e con una meticolosa attenzione ai dettagli, sono stati disegnati per enfatizzare la personalità e la distinzione dei principi di Spagna.

La scelta dei principi di Spagna di affidarsi a Gino Cimmino per i loro abiti sartoriali è stata un’autentica testimonianza del prestigio e dell’abilità artigianale che contraddistingue la sartoria napoletana. L’evento ha ulteriormente rafforzato la reputazione di Gino Cimmino come uno dei migliori sarti napoletani e ha sottolineato il suo impegno nell’eccellenza e nella tradizione.

Vuoi vivere un’esperienza indimenticabile affidandoti all’arte della sartoria napoletana?

Contattaci!
saremo ben lieti di accompagnarti in un viaggio nel cuore di Napoli. Ti faremo conoscere le persone che lavorano all’interno del laboratorio di Gino Cimmino, e potrai anche tu scoprire cosa significa vestire l’alta sartoria napoletana.

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

indeep

Valorizzazione dell’area vesuviana attraverso iniziative ed eventi volti alla promozione turistica delle bellezze nascoste e dimenticate del territorio alle pendici del Vesuvio